masturbazione

Il piacere della masturbazione maschile

Madame de Saint-Ange, la protagonista principale della Filosofia nei boudoir, romanzo erotico-filosofico del Marchese De Sade, spiegava come non c’era nessuno con tanta destrezza a masturbare gli uomini, come quella mostrata dai giovani ragazzi, tanto da fare impallidire le meretrici parigine di comprovata esperienza, che nel frattempo si erano rimboccata sino al gomito la manica destra della veste.

La motivazione di questa ardita affermazione, continuava Madame de Saint-Ange, stava nel fatto che i ragazzi non dovevano fare altro che replicare sui loro pazienti cosa sapevano fare benissimo su se stessi.

Di anni ne sono trascorsi parecchi dalla presa della Bastiglia, luogo di ritiro prediletto dal Marchese per le carcerarie stesure dei propri romanzi porno, tuttavia le idee relative alle porno seghe non sono affatto cambiate.

Indagini di alcuni decenni fa, ma anche recentissime ci mostrano chiaramente come quasi tutti gli uomini ottengano una quota maggiore di piacere attraverso la masturbazione piuttosto che durante un rapporto sessuale, anche se di contro sono davvero pochi coloro che preferiscono praticare la masturbazione anziché una scopata.

Fatta questa lunga ma doverosa premessa, addentriamoci un po’ in questo magico mondo delle porno seghe. Non staremo a farvi perdere tempo inutile narrandovi come tirarvi un raspone. Il web vi offre video porno italiano con intere sedute di masturbazione condotte autonomamente e da soggetti esterni. Ciò che vogliamo qui proporvi sono alcune variazioni sul tema ‘sega’, che potrebbero esservi utili nel corso delle vostre sessioni onanistiche oppure anche da richiedere ai vostri partner affinché le eseguano su di voi.

La masturbazione maschile può essere implementata con alcuni accorgimenti funzionali e strumentali. Vediamone i cinque principali.

  • La buona lubrificazione dell’asta e della mano migliora sensibilmente le sensazioni che conducono all’orgasmo, distribuendo uniformemente la presa sull’intera superficie penica.
  • Quella magica ghiandola che fa capolino dietro la parete del retto, alla profondità di mezza falange, chiamata prostata, rappresenta una straordinaria opportunità, se adeguatamente stimolata digitalmente, di raggiungere quote di piacere plateali e sensazioni di completezza orgasmica davvero uniche.
  • Una videochat potrebbe aprire nuovi orizzonti masturbatori ancora inesplorati. A lungo andare le porno seghe possono diventare monotone, perché allora non trasformarle in hot seghe da eseguire in compagnia di qualcuno o qualcuna, ad esempio su Skype? Un’opportunità gratuita sicuramente da sperimentare, anche in coppia.
  • La stimolazione capezzolare pare abbastanza trascurata dagli uomini durante l’attività sessuale (e anche dalle donne). Andrebbe rivisitata per dovere di completezza nei confronti dell’atto masturbatorio.
  • Forse non tutti lo sanno, ma il Blind melon possiede una forza erotica deflagrante. Scopare un melone potrebbe apparire davvero assurdo e anche ridicolo. Ma provate a praticare un foro, poco meno della vostra ampiezza, nel senso longitudinale di un melone (preferibilmente giallo, in quanto ha più semi rispetto a quelli retati). Con il coltello fate un paio di tagli sulla sua sommità per evitare bolle d’aria impossibili da penetrare e poi diteci cosa ne pensate. Chiudete gli occhi e avrete la sensazione di una lingua infinita che vi avvolge l’intero uccello, come nella realtà invece non avviene. Una lingua fredda, calda o ambiente, a seconda che il melone sia stato passato preventivamente nel freezer, nel microonde o lasciato riposare sulla fruttiera centrotavola.